FenImprese Firenze stipula un accordo con Soatech

Marzo 2017 – FenImprese Firenze stipula un accordo con Soatech per dare un concreto supporto alle aziende associate nel panorama di riferimento che riguarda l’edilizia, il comparto impiantistico e il restauro di opere sottoposte a tutela.
LA SOATECH S.p.A. è una società SOA, costituita nel giugno del 2000 ed autorizzata all’esercizio dell’attività di attestazione dall’allora Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici (oggi Autorità Anticorruzione ANAC) il 14.11.2000. Le SOA autorizzate oggi risultano complessivamente 27 e, con riferimento al totale delle imprese certificate.

La Soatech si posiziona al secondo posto poiché da sola detiene il 10% di quel totale; in sedici anni di attività è divenuta pertanto una realtà conosciuta ed apprezzata su tutto il territorio nazionale. A livello di struttura operativa è presente su tutto il territorio nazionale attraverso un numero complessivo di 12 sedi nelle quali risultano impegnate oltre 70 persone assunte a tempo indeterminato (più di 6 volte il minimo previsto dalla normativa vigente).

Per concludere la presentazione aggiungo che la società adotta il Modello Organizzativo e Gestionale ai sensi del D.Lgs. 231/2001, che aderisce a UNIONSOA – Associazione Nazionale tra le SOA e che è certificata con sistema qualità UNI EN ISO 9001:2008.

Venendo alle attività svolte, essendo una Società Organismo di Attestazione, la norma prevede l’esclusivo svolgimento dell’attività di attestazione, ovvero il rilascio della certificazione obbligatoria per la partecipazione ad appalti lavori di importo superiore a € 150.000.

Logicamente, nel corso degli anni, si è maturata un’esperienza significativa in molti dei settori per i quali questa certificazione è richiesta e, soprattutto, rispetto alle innumerevoli casistiche che possono presentarsi a riguardo; basti pensare che la certificazione SOA è acquisita dalle società di persone come da società di capitali, da consorzi di imprese come da consorzi stabili, da società a partecipazione pubblica come pure da società controllate nei contesti delle Holding e che gli appalti possono riferirsi a semplici affidamenti diretti o in subappalto o a concessioni, a contratti quadro di manutenzione come ai project e che il panorama di riferimento riguarda sia l’edilizia che il comparto impiantistico, sia il restauro di opere sottoposte a tutela che le opere a verde, il settore delle prefabbricazioni, come pure i lavori svolti all’estero, ed altro ancora.